Un test lungo 1504km per la PALTA


Un test lungo 1504km per la PALTA
1504km. Tanto è durato il test in sella alla nostra Palta effettuato da Laurent Biger per il Blog francese Bike Cafè. Chilometraggio d'eccezione per un test sul campo che nella norma viene effettuato su distanze ben inferiori.

Soprannominata "il Diavolo Italiano", la nosta bici gravel mette in mostra le sue doti ed il suo design scatenando stupore ed emozione nell'esperto collega, che si sofferma sulle Geomterie:

"La geometria è in definitiva relativamente classica in termini di design. Il telaio è anche approvato UCI, come tutti i telai Basso. Questo Palta può quindi prendere il via legalmente ad una gara di Ciclocross. Tuttavia, in casa Basso, possiamo favorire per questo scopo il modello FastCross, che presenta angoli più aggressivi e foderi più corti. Tornando alla Palta, è interessante notare l'angolo sterzo di 70 ° per una bici con queste dimensioni in taglia M."


sulle possibilità di allestimento:

"Sul lato degli allestimenti, la bici fornitami per il test è equipaggiata con il gruppo Shimano GRX della serie RX810, nella sua versione a corona singola. Il telaio è ovviamente compatibile anche per assemblaggio con guarnitura a doppia corona e/o Di2 (elettronico).
Se facciamo una sintesi del design, delle geometrie e degli assemblaggi, siamo di fronte a una bici gravel che pare vicina alla perfezione."


ed infine nella parte a cui noi della famiglia Basso teniamo di più: L'esperienza di guida.

"qui abbiamo uno stallone italiano nervoso che risponde istantaneamente quando è necessario far parlare i Watts. L'eccellente rigidità laterale trasmette fedelmente la potenza investita, senza risultare però troppo impegnativa. La zona del movimento centrale incassa senza battere ciglio le sollecitazioni (almeno con la mia dimensione di 70 kg) e partecipa alle sensazioni positive e di accelerazione che si provano in sella alla Palta."


SCOPRI BASSO PALTA

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO