Il ciclista si allena per pedalare più forte sì, ma più che pedalare, deve diventare un esperto nel superare le avversità in tutte le sue forme: terreno dissestato, dura competizione, infortuni, traffico, condizioni meteorologiche avverse, malattie, cadute, guai meccanici... l'elenco prosegue. Non importa il cosa, sei un ciclista, sei allenato a superare.

Potrebbe sembrare un po’ un cliché, ma il ciclismo non è uno sport per deboli di cuore. Ogni ciclista deve guardare negli occhi le numerose sfaccettature delle avversità, ed ogni volta superare l'ostacolo che rappresentano. In questo modo ogni ciclista non solo è fisicamente più in forma, ma anche più forte mentalmente. È uno sport che è anche una scuola che permette di progredire col susseguirsi di forti colpi. A coloro che non vanno in bici dobbiamo sembrare ghiotti di sofferenza e desiderosi di autopunizione, e come tali in una certa forma mentalmente instabili. Tuttavia, costoro non conoscono la forza fisica che deriva dall'affrontare sfide sempre più difficili né l'idoneità mentale necessaria all'affrontare la moltitudine di ostacoli che lo sport pone di fronte a noi. Il ciclista si allena per pedalare più forte sì, ma più che pedalare, deve diventare un esperto nel superare le avversità in tutte le sue forme: terreno duro, competizione feroce, infortuni, traffico, condizioni meteorologiche avverse, malattie, cadute, incidenti meccaniche ... l'elenco continua. Non importa cosa ti si presenti di fronte. Sei un ciclista, sei allenato a superare le avversità.